Cosa ci raccontate del vostro post partum?

  • 26/03/2009 alle 17:24 #14296
    Foto del profilo di costanzacostanza
    Partecipante

    Depressione, euforia, fatica, quante sensazioni si provano nei giorni e nelle settimane successive al parto. e voi come avete affrontato questi momenti così particolari e per alcune anche molto difficili?

    ricordatevi gli altri capitoli di MammacheLibro, alla cui stesura potete partecipare rispondendo a

    un figlio? mammamia!
    gravidanza
    finalmente la sala parto!

    leggete le condizioni di partecipazione

  • 08/04/2009 alle 21:36 #52907
    Foto del profilo di MasciaMascia
    Partecipante

    io ero euforia e lo sono tutt’ora come dico sempre mi devo ancora riprendere dall’emozione che ho provato in gravidanza e durante il parto.nella settimane successive al parto mi sentivo unica perchè io dovevo accudire le mie bimbe e darle da mangiare….insomma posso dire che la depressione post parto per me non esiste……mi spiace chi ne soffre perchè non riescono a gustarsi a pieno i primi momenti insieme al proprio piccolo.

  • 09/04/2009 alle 09:05 #52906
    Foto del profilo di emanuelaemanuela
    Partecipante

    se devo essere sincera io ho provato un profondo smarrimento…ero dolorante eun pò sotto schock tutti danno per scontato che si è pronti ad affrontare un esperienza del genere specialmente per la donna, col cavolo!!!non solo non mi hanno aiutato, ma c’era un infermiera maleducata e molto sgarbata che mi trattava malissimo!!!…non mi aiutava per niente ne con l’allattamento ne tantomeno psicologicamente a livello di umanità…ne sono tuttora traumtizzata e i quell’ospedale no ci andrò di certo, ho sofferto troppo!!

  • 09/04/2009 alle 12:26 #52905
    Foto del profilo di giuliagiulia
    Partecipante

    salve sono giulia…….ma il post partum.non so se ho sofferto di depressione ma per i primi due mesi mi sentivo inadatta alla situazione………forse pure perchè la mamma la suocera fai cosi………fai questo..un pò le ascoltavo perchè sicuramente lo facevano per aiutarmi ma io non volevo che si sostituissero a me quindi poi alla fine facevo di testa mia…………ho avuto il casareo ma non ho sofferto, si tirava un pò la ferita ma non ne ho fatto un dramma perchè avevo la mia piccola Angelica da accudire ciao alla prossima

  • 09/04/2009 alle 14:31 #52904
    Foto del profilo di costanzacostanza
    Partecipante

    ti capisco benissimo, anche io ho avuto una esperienza brutta dal punto di vista umano. non è stato bello essere trattata in un momento così delicato in maniera sterile, ecco, questa è la parola che mi viene in mente, senza empatia, senza calore umano.
    emanuela ha detto:

    se devo essere sincera io ho provato un profondo smarrimento…ero dolorante eun pò sotto schock tutti danno per scontato che si è pronti ad affrontare un esperienza del genere specialmente per la donna, col cavolo!!!non solo non mi hanno aiutato, ma c’era un infermiera maleducata e molto sgarbata che mi trattava malissimo!!!…non mi aiutava per niente ne con l’allattamento ne tantomeno psicologicamente a livello di umanità…ne sono tuttora traumtizzata e i quell’ospedale no ci andrò di certo, ho sofferto troppo!!

  • 15/04/2009 alle 19:59 #52903
    Foto del profilo di PaolaPaola
    Partecipante

    Ciao ragazze…i giorni successivi al parto…(suocera a parte)…sono stati giorni tranquilli…sentivo un po’ di stanchezza…ma fortunatamente ho avuto vicino mio marito che ha saputo coccolarmi e accudirmi più che ha potuto! E questo naturalmente ha reso tutto più semplice, io mi sentivo pronta e soddisfatta..era ciò che desideravo in quel momento…e così tutti i momenti bui e difficili sono passati indenni!!!!

  • 16/04/2009 alle 05:59 #52902
    Foto del profilo di costanzacostanza
    Partecipante

    be’ Paola, che dire? sei stata davvero fortunata, non sempre i mariti riescono a essere all’altezza della situazione. e non solo per colpa loro, perché spesso siamo anche noi che li vogliamo escludere i questi momenti delicati.
    Paola ha detto:

    Ciao ragazze…i giorni successivi al parto…(suocera a parte)…sono stati giorni tranquilli…sentivo un po’ di stanchezza…ma fortunatamente ho avuto vicino mio marito che ha saputo coccolarmi e accudirmi più che ha potuto! E questo naturalmente ha reso tutto più semplice, io mi sentivo pronta e soddisfatta..era ciò che desideravo in quel momento…e così tutti i momenti bui e difficili sono passati indenni!!!!

  • 17/04/2009 alle 09:31 #52901
    Foto del profilo di rocciajubbarocciajubba
    Partecipante

    Durissimo all’inizio.
    Tutti a dirmi cosa fare.
    Mia madre che voleva che facessi quelli ched efiniva “gli errori di tua sorella prima di scoprire Fate la Nanna”.
    Ora, ognuno ha le sue idee e le mie non sono quelle. Ma siccome lo erano le sue e quelle di mia sorella mi hanno talmente angosciata da farmi andare in depressione. Per fortuna prima dia rrivare ai farmaci ho detto BASTA e ho amndato al diavolo tutti. Fra cui anche mio marito che pur non avendo ami avuto figli, non avendo mai tenuto in braccio un bambino, non avendo mai letto un libro, si sentiva in pieno diritto di dirmi cosa fare. Salvo poi non muovere una paglia “perchè non so farlo/perchè ho paura/perchè come lo fa una mamma nessuno al mondo”.
    E in questo entra in buona parte l’educazione ricevuta da mia suocera…ma di questo parlerò magari nell’apposito capitolo.
    Per fortuna le amiche mi sono invece state vicine. E sapete quali mi sono state più vicine di tutte? Quelle che ho conosciuto tramite web sia prima ched urante la gravidanza. Oltre ovviamente alla mia migliore amcia che però passava un epriodo bruttino pure lei e più di tanto non poteva fare…
    Detto questo ho adorato stare a casa 9 mesi ad occuparmi di Ida e a farla crescere e lo rifarei da capo, ma con molta più fiducia in me stessa e nelel mie capacità.
    Come aiuti ne ho avuti tanti: mia madre (che al netto dei consigli è stata provvidenziale!) e mia suocera (che tutt’ora è un saldo punto di riferimento pratico se non psicologico). Il marito come ho detto è stato una tragedia.
    Infatti il nostro rapporto ne ha risentito parecchio e pure ora che Ida ha 16 mesi non abbiamo ancora rimesso insieme tutti i cocci (cioè a sentire lui è tutto ok…ma la realtà è ben diversa).

  • 24/04/2009 alle 17:32 #52900
    Foto del profilo di pinapina
    Partecipante

    io ero al settimo cielo ed instancabile,non mi pesava non dormire,quello che volevo era solo tenere il mio bimbo stretto a me e coccolarlo,sono stata fortunata…non ho avuto la depressione post partum,ho avuto solo tanti dolori post partum dovuti ad un dopo parto non proprio piacevole(dandomi i punti mi hanno suturato un vaso sanguigno)quindi dopo mezz’ora dal parto sono ritornata li dentro per essere (brutalmente detto) scucita e ricucita ,.Fortunatamente mio marito è stato sempre al mio fianco sia durante il parto che dopoed è stato un grande sostegno psicologico,non so se sarei stata così forte se mi fossi trovata da sola.Consiglio a tutte coloro che possono di far assistere i propri mariti.L’unica cosa brutta per me e stato l’allattamento,…non sono riuscita a far prendere il seno al bimbo anche per causa di un mio rifiuto verso tutte coloro che avevano la cosiddetta esperienza e che mi schiacciavano la faccia del bimbo vicino il seno per farlo attaccare o ancora lo aggiustavano a modo loro,dovevo praticamente allattarlo a modo delle altre che puntualmente arrivavano a casa mia ogni giorno durante le poppate,alla fine io mi innervosivo,lui pure e di conseguenza lo staccavo.Mi sono tirata il latte per tre mesi solo ke ogni volta mi sentivo una mucca ed ero in imbarazzo soprattutto davanti mio marito……!…Prossimo figlio!!!!!Si farà solo a modo mio ormai un pò di esperienza l’ho fatta anche io.

  • 24/04/2009 alle 21:09 #52899
    Foto del profilo di SilviaSilvia
    Partecipante

    Euforia, esaltazione …immediata rimessa in moto, Carlo era ed e’ un bimbo meraviglioso !!! Rispetta i suoi orari meglio di un adulto …e’ nato il 3 agosto esattamente un mese in anticipo con taglio cesareo …il 7 agosto eravamo gia’ al mare !!!!!!!!!! Augurerei a tutte un puerpuerio come il mio !!!!!

  • 27/04/2009 alle 06:35 #52898
    Foto del profilo di MARIA T.MARIA T.
    Partecipante

    Ciao a tutte i giorni immediatamente successivi al primo parto sono stati meravigliosi, io ho avuto un cesareo, ma avevo tanta di quell’energia che facevo fatica a crederci io stessa. Ero incantata da mia figlia mi ricordo che mi addormentavo accanto a lei e (il sonno si sa ti allontana completamente da quello che è reale) quando mi risvegliavo e la vedevo li il cuore mi batteva forte e piangevo dall’emozione tutte le volte. La “depressione” è venuta verso il quarto mese anche perchè dovevo fare i conti con una grande stanchezza. Anche perchè quando mi sono “svegliata” da questo sogno della mia incantevole bambina mi sono guardata attorno e mi sono resa conto che erano 4 mesi che a stento parlavo con mio marito che pesavo 13 chili in più che la bambina dovevo tenerla sempre io perchè non c’erano nonni ad aiutarci e per me era difficile anche lasciarla a mio marito perchè allattavo e lei stava sempre attaccata alla tetta e se piangeva si consolava solo così. Quindi i primi 9 mesi di mia figlia sono stati con me 24 ore al giorno, dal parrucchiere, dal medico dappertutto. Quando ho preso coscienza della situazione all’inizio ovviamente mi sentivo persa come se tutto mi fosse crollato addosso e ci è voluto un pò per riprendere in mano tutto e soprattutto molta fatica perchè quando stavo “male” pensavo che io non c’entravo niente e che gli altri (quindi solo mio marito perchè i miei vivono a 600km da qui e mia suocera è come non averla) mi dovevano aiutare, ma io non dovevo fare niente. anche rendersi conto di questo è stata dura. Comunque è passato tutto e quando la bimba aveva 11 mesi sono rimasta incinta felicemente di nuovo e il post parto della seconda è stato completamente diverso. Purtroppo anche perchè l’emozione che mi aveva dato la prima con la seconda sono state molto attenuate,so che è brutto da dire ma per me è stato così.
    Ciao a tutte

  • 27/04/2009 alle 20:16 #52897
    Foto del profilo di MARTINAMARTINA
    Partecipante

    Mi sentivo inadatta e stanca,mia madre lavorava e mia suocera abita in Sardegna ed è venuta per 15 gg.Il mio cucciolo era sempre attaccato e io non dormivo quasi mai perche’ sia il giorno che la notte ogni 2 ore mangiava,si è svegliato ogni 2/3 ore fino ai 15 mesi.Depressione no,pero’ inadeguatezza si o meglio inesperienza,mi abituavo alla poppata e arrivavano le pappine,quindi non facevo in tempo ad avere dimestichezza che gia’ si cambiava e in piu’ mio figlio non mangiava e io allorami sentivo peggio.Poi sono tornata a lavoro e parlando con altre mamme ho capito che non ero la sola e mi sono rilassata.Con il secondo è stata una passeggiata e l’ho vissuto di piu’ perche’ ormai sapevo cosa aspettarmi e non c’era piu’ l’inesperienza ma solo sicurezza che quello che avevo fatto non era sbagliato.

  • 28/04/2009 alle 12:42 #52896
    Foto del profilo di costanzacostanza
    Partecipante

    per me è stato esattamente il contrario, con il primo ero incosciente e ho affrontato bene il tutto. con il secondo ero più stanca, perché il primo voleva molte attenzioni, e non dormivo. quindi devo dire che il secondo post partum è stato pesantissimo.
    MARTINA ha detto:

    Mi sentivo inadatta e stanca,mia madre lavorava e mia suocera abita in Sardegna ed è venuta per 15 gg.Il mio cucciolo era sempre attaccato e io non dormivo quasi mai perche’ sia il giorno che la notte ogni 2 ore mangiava,si è svegliato ogni 2/3 ore fino ai 15 mesi.Depressione no,pero’ inadeguatezza si o meglio inesperienza,mi abituavo alla poppata e arrivavano le pappine,quindi non facevo in tempo ad avere dimestichezza che gia’ si cambiava e in piu’ mio figlio non mangiava e io allorami sentivo peggio.Poi sono tornata a lavoro e parlando con altre mamme ho capito che non ero la sola e mi sono rilassata.Con il secondo è stata una passeggiata e l’ho vissuto di piu’ perche’ ormai sapevo cosa aspettarmi e non c’era piu’ l’inesperienza ma solo sicurezza che quello che avevo fatto non era sbagliato.

  • 28/04/2009 alle 14:17 #52895
    Foto del profilo di Maria Rita RussoMaria Rita Russo
    Partecipante

    io, dopo il parto, sono stata davvero molto male, tanto da decidere di non avere piu´figli ( anche dietro consiglio medico ). Ho avuto un cesareo da 35 punti, mi hanno cucita una schifezza e sono rimasta a letto un mese. A chi devo dire grazie? in primis a mia suocera che si prendeva cura del bambino, poi a mio marito che mi e´stato vicino sempre, 24 ore al giorno, poi al medico di famiglia, che mi visitava tutti i giorni. Ho avuto la cosidetta depressione post-partum, xche´mi sentivo inadeguata, dato che non potevo prendermi cura del mio bambino. Piangevo sempre, mi preoccupavo di tutto, ma poi, parlando con mia suocera, ho capito che era normale, nella mia condizione, tutto era normale.

  • 28/04/2009 alle 15:34 #52894
    Foto del profilo di costanzacostanza
    Partecipante

    Be’, la tua situazione è stata pesante. sei stata molto fortunata ad avere avuto vicino persone sensibili e disponibili.
    Maria Rita Russo ha detto:

    io, dopo il parto, sono stata davvero molto male, tanto da decidere di non avere piu´figli ( anche dietro consiglio medico ). Ho avuto un cesareo da 35 punti, mi hanno cucita una schifezza e sono rimasta a letto un mese. A chi devo dire grazie? in primis a mia suocera che si prendeva cura del bambino, poi a mio marito che mi e´stato vicino sempre, 24 ore al giorno, poi al medico di famiglia, che mi visitava tutti i giorni. Ho avuto la cosidetta depressione post-partum, xche´mi sentivo inadeguata, dato che non potevo prendermi cura del mio bambino. Piangevo sempre, mi preoccupavo di tutto, ma poi, parlando con mia suocera, ho capito che era normale, nella mia condizione, tutto era normale.

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.